Piante

Le piante che crescono in un luogo cambiano nel corso di anni o decenni. Questo processo è chiamato impianto di successione o, più in generale, successione ecologica, perché, così come le piante, cambiano anche i microrganismi e gli animali.
Nei luoghi senza vegetazione, le piante più piccole come muschi, erbe e piante fiorite danno inizio a questo processo. Successivamente gli aspen iniziano a crescere in queste zone aperte e soleggiate, e alberi di pino popolano le zone più calde.
Alla fine questi alberi creano troppo ombra per permettere alle loro piantine di sopravvivere, e cominciano quindi a prendere piede il ponderosa pino, l’abete rosso Engelmann, l’abete Douglas o abete subalpino, ad altezze variabili.
Una miscela di tutte queste piante forma un climax di vegetazione, che crescerà nel corso del tempo, se non sarà distrutto da fenomeni naturali come valanghe, tempeste, alluvioni o cambiamenti climatici. E il processo ricomincerà da capo.